Cronaca

Si butta dal quinto piano del suo appartamento: lo salvano i fili dello stendibiancheria

Si è gettato dal quinto piano della sua abitazione in via Michele Coppino, Antonio L., salvato, tuttavia, dai fili del bucato stesi a piano sottostante

L'hanno salvato i fili del bucato. Un uomo di 37 anni nella notte di sabato ha tentato il suicidio in via Michele Coppino, gettandosi dal balcone della sua abitazione, alto circa 15 metri.

Non ce la faceva più Antonio, 37 anni, così, buttarsi dalla ringhiera di casa sua, al quinto piano gli è sembrata essere l'unica soluzione. Non ci ha pensato due volte e l'ha fatto. Dall'altezza del suo appartamento, 15 metri, l'impatto sarebbe stato fatale. Invece, ad attutire la caduta ed a salvarlo sono stati i fili del bucato stesi lungo la ringhiera della vicina dell'appartamento di sotto. Grazie ad essi, l'impatto con l'asfalto gli ha provocato solo un piccolo trauma.

Per precauzione, Antonio è stato trasportato dagli operatori del 118 al vicino ospedale San Giovanni Bosco dove è stato medicato. A ricostruire le dinamiche della vicenda la polizia, anche se restano da chiarire la cause che hanno spinto l'uomo a compiere il folle gesto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si butta dal quinto piano del suo appartamento: lo salvano i fili dello stendibiancheria

TorinoToday è in caricamento