Tragedia in un albergo: trovato un imprenditore impiccato

L'uomo ha usato la cintura dell'accappatoio per compiere il gesto. Il suo corpo è stato trovato dalle addette al rifacimento della stanza

L'Hotel Montevecchio, dove ieri pomeriggio è stato ritrovato il corpo

Un imprenditore italiano di 56 anni, residente a Borgaretto di Beinasco e attivo nel settore delle concessionarie di auto, è stato trovato impiccato nel pomeriggio di ieri, martedì 11 luglio 2017, in una stanza dell'Hotel Montevecchio, al civico 13 dell'omonima via, dove aveva passato le ultime notti.

A scoprire il corpo sono state le addette al rifacimento delle stanze. Quando i soccorritori sono arrivati, però, per lui non c'era nulla da fare. Per uccidersi ha usato il cordone dell'accappatoio.

Sull'accaduto indaga il commissariato di polizia San Secondo. L'uomo, che ha due figlie adulte, non avrebbe accettato la separazione dalla moglie. Il gesto, tuttavia, non è stato motivato da alcun biglietto. Sul fatto che si tratti di un suicidio, però, non ci sono dubbi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento