Anoressia insopportabile, ventenne si lascia cadere nel vuoto dal settimo piano

Dimessa poco prima dall'ospedale dopo il ciclo di cure per la depressione di cui soffriva, una ragazza di vent'anni si è tolta la vita gettandosi dal settimo piano di casa sua a Madonna di Campagna

Una ragazza di vent'anni si è tolta la vita nel quartiere Madonna di Campagna lasciandosi cadere nel vuoto dal suo appartamento al settimo piano. Elena, il nome della vittima, soffriva da tempo di una depressione data dall'anoressia, una malattia non solo del corpo, ma anche e soprattutto della mente.

Da tempo Elena era in cura per questa depressione e proprio ieri aveva terminato il ciclo di cure che, invece che farla stare meglio, l'hanno rigettata in quello sconforto forse troppo insopportabile. Mentre i genitori dormivano, poco dopo le 16, ha appoggiato una sedia al muro, ha aperto una finestra e ha deciso di farla finita.

Sul posto sono intervenuti i soccorsi sanitari e le forze dell'ordine che non hanno potuto che constatare il decesso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio da favola per Cristina Chiabotto e Marco Roscio: la festa alla Reggia

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Ragazzo di 18 anni si butta dal quarto piano, è gravissimo

  • Addio a Giuseppe, il papà con la passione della auto storiche, e alla figlia Nicole

  • Scomparsa da una settimana: trovata morta nel pomeriggio

Torna su
TorinoToday è in caricamento