Anoressia insopportabile, ventenne si lascia cadere nel vuoto dal settimo piano

Dimessa poco prima dall'ospedale dopo il ciclo di cure per la depressione di cui soffriva, una ragazza di vent'anni si è tolta la vita gettandosi dal settimo piano di casa sua a Madonna di Campagna

Una ragazza di vent'anni si è tolta la vita nel quartiere Madonna di Campagna lasciandosi cadere nel vuoto dal suo appartamento al settimo piano. Elena, il nome della vittima, soffriva da tempo di una depressione data dall'anoressia, una malattia non solo del corpo, ma anche e soprattutto della mente.

Da tempo Elena era in cura per questa depressione e proprio ieri aveva terminato il ciclo di cure che, invece che farla stare meglio, l'hanno rigettata in quello sconforto forse troppo insopportabile. Mentre i genitori dormivano, poco dopo le 16, ha appoggiato una sedia al muro, ha aperto una finestra e ha deciso di farla finita.

Sul posto sono intervenuti i soccorsi sanitari e le forze dell'ordine che non hanno potuto che constatare il decesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento