Suicidio negli uffici comunali: dipendente si getta dal terzo piano

Morta sul colpo

L'intervento di soccorritori e forze dell'ordine sul luogo dell'accaduto

Una fattorina, dipendente comunale di 64 anni, si è uccisa gettandosi dal terzo piano in direzione del cortile degli uffici di piazza Palazzo di Città, sul lato settentrionale. Per lei non c'è stato nulla da fare: è morta sul colpo.

Si è chiusa nel bagno all'ufficio economato e poi si è lanciata di sotto. La palazzina è quella in cui lavora il vicesindaco Guido Montanari.

Sul posto sono intervenuti la polizia locale e i carabinieri della compagnia San Carlo. Le ragioni del gesto sono ancora sconosciute.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna abitava a Barriera di Milano ed era malata. Aveva qualche problema economico ma nulla che, secondo i familiari, potesse fare pensare a un epilogo del genere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

  • Tragedia nell'abitazione: donna trovata morta

  • Vanno a fare la spesa e lasciano il figlio chiuso in auto con 40 gradi: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento