menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli inutili soccorsi per salvare il chitarrista, morto poi in ospedale

Gli inutili soccorsi per salvare il chitarrista, morto poi in ospedale

Il chitarrista gettatosi dal ponte non ce l'ha fatta: è morto in ospedale

Agonia durata poche ore

È durata poche ore l'agonia del chitarrista italiano di 56 anni residente a Viù che nel pomeriggio di ieri, lunedì 4 marzo 2019, si è gettato dal ponte di via Roma a Lanzo Torinese, piombando sulle pietre sulla riva del fiume Tesso.

I medici dell'ospedale Cto, dove era stato trasportato in elisoccorso dopo l'accaduto, sono riusciti a tenerlo in vita soltanto per poche ore: il decesso è avvenuto intorno alle 20,30. Inizialmente sembrava non essere in pericolo di vita, ma poi le sue condizioni sono precipitate.

L'uomo era conosciuto da diverse persone nella zona e non e aveva anche diverse collaborazioni nell'ambiente musicale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento