Soffocò la moglie malata: a distanza di sei mesi si toglie la vita

Il 91enne, ex autista, è stato trovato senza vita nella sua stanza

Angelo Zanasi, 91 anni, in una clinica privata di Trofarello stava scontando gli arresti domiciliari per aver ucciso Lia Cotronea, la moglie malata.

Il pensionato, ex autista, è stato trovato senza vita nella sua stanza.

Zanasi, nel novembre 2015, aveva soffocato la moglie malata di Alzheimer nel loro alloggio di via Tunisi a Torino.

L’uomo già a novembre, subito dopo l’omicidio della moglie, aveva tentato il gesto estremo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento