Soffocò la moglie malata: a distanza di sei mesi si toglie la vita

Il 91enne, ex autista, è stato trovato senza vita nella sua stanza

Angelo Zanasi, 91 anni, in una clinica privata di Trofarello stava scontando gli arresti domiciliari per aver ucciso Lia Cotronea, la moglie malata.

Il pensionato, ex autista, è stato trovato senza vita nella sua stanza.

Zanasi, nel novembre 2015, aveva soffocato la moglie malata di Alzheimer nel loro alloggio di via Tunisi a Torino.

L’uomo già a novembre, subito dopo l’omicidio della moglie, aveva tentato il gesto estremo.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

  • Auto in fiamme nella notte: distrutti 5 veicoli in sosta

  • Accoltella il fratello dopo una violenta lite: ferito all'addome e al torace

Torna su
TorinoToday è in caricamento