Soffocò la moglie malata: a distanza di sei mesi si toglie la vita

Il 91enne, ex autista, è stato trovato senza vita nella sua stanza

Angelo Zanasi, 91 anni, in una clinica privata di Trofarello stava scontando gli arresti domiciliari per aver ucciso Lia Cotronea, la moglie malata.

Il pensionato, ex autista, è stato trovato senza vita nella sua stanza.

Zanasi, nel novembre 2015, aveva soffocato la moglie malata di Alzheimer nel loro alloggio di via Tunisi a Torino.

L’uomo già a novembre, subito dopo l’omicidio della moglie, aveva tentato il gesto estremo.
 

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Moto si scontra con un motocarro: il centauro muore in breve tempo

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

Torna su
TorinoToday è in caricamento