Ammalato di leucemia dopo le missioni all'estero, militare si uccide in casa

Aveva chiesto il reintegro

Immagine di repertorio

Luigi Sorrentino, caporalmaggiore 40enne dell'esercito, si è impiccato la sera di martedì 23 ottobre nella sua abitazione, al quinto piano di un palazzo di via Rosta.

Si era ammalato di leucemia dopo alcune missioni all'estero, un anno fa era guarito e aveva chiesto il reintegro nell'esercito. Non ha lasciato biglietti per motivare il suo gesto, ma il dubbio è che a motivare il gesto sia stato il diniego alla sua richiesta.

La malattia potrebbe essere insorta proprio a causa dell'uranio impoverito utilizzato dall'esercito nel corso delle missioni all'estero. Sul posto sono intervenute le volanti della polizia, che hanno subito escluso altre ipotesi. L'uomo lascia due figli di 17 e 6 anni e la moglie da cui era separato. 

Negli ultimi tempi il suo umore era peggiorato, non solo per la vicenda giudiziaria legata al lavoro, ma anche per una serie di questioni familiari tra cui la morte della madre naturale e la separazione dalla moglie.

Intervistato la scorsa settimana

Sorrentino, conosciuto come “Gigi l’immortale”, solo una settimana fa aveva rilasciato un’intervista a CronacaQui spiegando le ragioni della causa di servizio intentata “affinché qualcuno riconosca i propri errori. Lo devo ai miei colleghi che oggi non ci sono più, per una questione di principio e non di soldi.

L’uomo era stato in missione in Kosovo, Albania e Afghanistn dove, a suo dire, si era ammalato nel “cimitero dei carri”, uno sfasciacarrozze dei mezzi corazzati in cui è stato per 6 settimane senza protezioni.

“Gigi l’immortale” era sopravvissuto al cancro e a un attentato, ma non alla giustizia contro cui aveva intentato la causa di servizio, una battaglia per tornare a lavorare al secondo reggimento alpini di Cuneo e “non per stare a casa a fare nulla pagato 1.500 euro al mese” diceva ancora nell’intervista che concludeva con “Non credo di chiedere molto, sono ancora padrone di andare a morire in missione con il mio cappello alpino sulla testa”.

Luigi Sorrentino 1-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • a francesco: ah! pure l'aiuto psicologico per sta gente? e io pago. ah beh, comodo così eh. sei un immorale quasi quanto gigi l'immorale

  • credo che il soprannome gigi l'immorale la dica lunga sul conto di questo ex uomo

  • caro moreno, sei davvero una persona spregevole. non vedo l'ora di leggere qualche notizia che ti riguardi in prima persona qui nella cronaca. ps: poveri i tuoi di figli, se ne hai. ma data la tua simpatia penso che tu sia ancora verginello

  • Questo è lo stato Italiano,aiuta gli stranieri e se ne fotte dei suoi figli, che come questo uomo sono pronti a dare la vita,in più si era pure ammalato!! Politici vergognatevi, se avete ancora un po’ di dignità ovviamente!

  • Dopo aver letto l'articolo in cui viene ben spiegata la situazione pregressa e attuale, mi sento di dire che il poveretto nn aveva tutte le rotelle a posto!! Poveri figli senza padre, oppure chissà...

  • Lodevole amore per lo stato... uno stato che qualche volta ti gira le spalle...

  • Mi spiace tantissimo. Non avrà retto a tutte queste cose che ultimamente le sono successe. RIP

  • ONORE al commilitone, ci va un supporto psicologico...dopo le esperienze. Condoglianze

  • Rip. Condoglianze alla famiglia.

  • l'amore dello Stato per i propri soldati!

  • la guerra è maledetta lascia ferite indelebili su tutti i fronti. condoglianze alla famiglia

  • Tristezza????

Notizie di oggi

  • Salute

    Miracolo in ospedale: arriva con un dardo che gli buca cuore e polmone, viene salvato

  • Cronaca

    Tragedia nell'azienda: morto un giovane ingegnere

  • Cronaca

    Paura in carcere: ergastolano convocato per un provvedimento prende a forbiciate un agente

  • Cronaca

    Aggredisce un poliziotto e con un morso gli strappa un pezzo di dito: arrestato

I più letti della settimana

  • Investita da un’auto mentre attraversa la strada: donna morta

  • Folgorato mentre ripara la macchina del caffè nel ristorante: morto

  • Suicidio negli uffici comunali: dipendente si getta dal terzo piano

  • Una città intera piange Mattia: aveva solamente sei anni

  • Ragazzo investito da un treno, è morto: ferrovia interrotta

  • Prodotti mal conservati, chiusa la macelleria del Mercato Centrale

Torna su
TorinoToday è in caricamento