rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Aurora / Corso Novara, 119

Suicida impiccato trovato tra i rifiuti del vecchio scalo merci, si cerca di identificare un clochard

Vicino a un cartone di vino

Un clochard suicida, impiccatosi con un cappio realizzato artigianalmente con del fil di ferro, è stato trovato nella mattinata di ieri, martedì 7 agosto 2018, tra i rifiuti del vecchio Scalo Vanchiglia, in corso Novara 119. Era steso e vicino aveva un cartone di vino.

Per ora la polizia, intervenuta sul posto anche con la squadra scientifica, non ha saputo dare un nome a quell'uomo, sicuramente di provenienza africana e di età apparentemente compresa tra i 30 e i 40 anni.

Lui addosso aveva un codice fiscale appartenente a un marocchino e un foglio di ricovero, risalente a una ventina di giorni prima, all'ospedale Giovanni Bosco intestato a un sudanese.

Il suicidio risalirebbe invece a una decina di giorni prima del ritrovamento. Il corpo era in stato di decomposizione, anche per il gran caldo di questi giorni, e martoriato da uccelli e altri parassiti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicida impiccato trovato tra i rifiuti del vecchio scalo merci, si cerca di identificare un clochard

TorinoToday è in caricamento