Cronaca

Denuncia per stupro otto torinesi, ma è solo una ripicca

Invenzione della turista

immagine di repertorio

Ha denunciato uno stupro di gruppo commesso, a suo dire, in un appartamento da otto giovani torinesi la sera giovedì 17 agosto 2017. Ma la vicenda si sta rivelando sempre più una colossale invenzione da parte di una 19enne italiana residente in provincia di Bergamo e in vacanza a Gallipoli (Lecce).

Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri, che hanno comunque denunciato gli otto come atto dovuto in seguito al racconto della ragazza. Il gruppo potrà poi eventualmente rivalersi su di lei denunciandola a sua volta per calunna.

L'ipotesi di violenza

In via Rosmini, nel rione Lido San Giovanni, dove sono concentrate diverse palazzine affittate a turisti, la giovane ha fermato una pattuglia della polizia locale, che a sua volta ha contattato i carabinieri. Appariva agitata e ha raccontato che gli otto, ubriachi dopo avere consumato diversi drink nell'appartamento dove stanno trascorrendo le vacanze, l'avevano costretta a subire rapporti sessuali. Lei, sempre secondo il racconto, si era divincolata terrorizzata.

Accompagnata all'ospedale Sacro Cuore di Gesù, è stata sottoposta ad accertamenti che non hanno portato a scoprire alcuna violenza sessuale. La ragazza è stata dimessa poco dopo. A quel punto il suo racconto cambia. Nessuno avrebbe cercato di costringerla a subire rapporti sessuali, ma soltanto un paio di loro l'avrebbero palpeggiata.

L'ipotesi di calunnia

Ulteriori accertamenti hanno portato gli investigatori a scoprire che, in realtà, un rapporto sessuale con uno degli otto ragazzi c'era stato ed era stato consenziente.

Quando questo era finito, tuttavia, la ragazza sarebbe stata invitata dagli otto a lasciare l'appartamento. A questo punto, anche in questo caso restano aperte diverse ipotesi, la denuncia sarebbe stata una ripicca da parte della giovane bergamasca per l'esclusione subita da parte dei torinesi. In questo caso lei sarebbe responsabile del reato di calunnia e loro risulterebbero le vittime.

I ragazzi, tutti portati in caserma e ascoltati, sono stati rilasciati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denuncia per stupro otto torinesi, ma è solo una ripicca

TorinoToday è in caricamento