Cronaca Volpiano

Stupri sull'anziana di 91 anni che accudiva: badante condannato a cinque anni

Gli episodi erano stati documentati da telecamere fatte installare dai nipoti

È arrivata nella mattinata di oggi, mercoledì 27 aprile 2022, la condanna a cinque anni e quattro mesi per il badante italiano di 58 anni che era stato arrestato dai carabinieri nell'ottobre 2021 a Volpiano con l'accusa di avere stuprato più volte, nei mesi precedenti, l'anziana di 91 anni, affetta da sindrome di Alzheimer, di cui avrebbe dovuto prendersi cura. Tutto era stato documentato dalle immagini delle telecamere fatte installare in casa dalle nipoti della vittima.

Il giudice Fabio Rabagliati è andato oltre le richieste dell'accusa, che aveva chiesto cinque anni. Il processo si è svolto con il rito abbreviato. Il badante è stato difeso dagli avvocati Guido Conte e Olga Viola, mentre la vittima è stata rappresentata in aula dall'avvocato Marco Servente, suo curatore speciale. "Il nostro assistito - dice l'avvocato Conte a sentenza avvenuta - proseguirà il percorso psicologico in carcere e valuteremo tra 90 giorni, quando saranno depositate le motivazioni, se impugnare la sentenza che, però, tutto sommato ci pare equilibrata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupri sull'anziana di 91 anni che accudiva: badante condannato a cinque anni
TorinoToday è in caricamento