Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca San Paolo

Stupra ripetutamente la moglie e tenta di strangolarla: marito arrestato

L'incredibile episodio di brutalità nel quartiere San Paolo proprio la notte della festa della donna. L'uomo era completamente fatto di crack

immagine di repertorio

Ripetutamente violentata e strangolata con un cavo la sera della festa della donna. E' l'incubo vissuto appunto la notte dell'8 marzo 2017 da una donna italiana 43enne residente a Torino, nel quartiere San Paolo, che è riuscita a salvarsi dalla furia del marito.

L'uomo, un marocchino di 36 anni, è stato arrestato nel pomeriggio successivo dagli agenti del commissariato di zona, dopo un breve tentativo di fuga e una colluttazione in strada in cui agente si è rotto un braccio. Deve rispondere di tentato omicidio, violenza sessuale pluriaggravata, lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Nella tarda serata del 7 la vittima era in casa con il coniuge, che aveva fumato un grande quantitativo di crack. Quando i figli minorenni sono andati a dormire, l’uomo le ha chiesto un rapporto sessuale. Quando lei gli ha detto di no, lui l'ha violentata e ha continuato a farlo fino all'alba, continuando a consumare droga tra un abuso e l'altro.

Alle 6 del mattino, l’uomo ha abusato della moglie per l'ultima volta minacciandola con un grosso coltello da cucina e poi ha tentato di strangolarla con un cavo. La donna, però, è riuscita a divincolarsi e a evitare il peggio. Poco dopo si è recata al commissariato di corso Racconigi e ha raccontato che gli abusi duravano in realtà da tre mesi.

Il poliziotto rimasto ferito durante le fasi dell'arresto ha riportato una prognosi di un mese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupra ripetutamente la moglie e tenta di strangolarla: marito arrestato

TorinoToday è in caricamento