Cronaca

Strage del Mottarone, ci sono quattro torinesi indagati per la caduta della funivia

Esponenti di due aziende, contestati reati colposi

La scena della tragedia del Mottarone

Quattro torinesi, tutti italiani, sono indagati in concorso tra loro e con altre 10 persone residenti altrove con l'accusa di attentato alla sicurezza dei trasporti, di omissione di cautele antinfortunistiche, omicidio e lesioni colposi, tutti reati con sgravante colposa, di per la strage del Mottarone del 23 maggio 2021 in cui morirono 14 persone e un bambino di cinque anni rimase ferito in modo grave.

Si tratta di un 54enne di Alpignano e di un 61enne di Torino, un responsabile e un dipendente della Rvs, azienda che si è occupata della manutenzione delle centraline idrauliche dei freni della funivia lo scorso 30 aprile, e di un 56enne e un 41enne entrambi di Torino, dipendenti della ditta Sateco che a novembre 2020 effettuò le prove magneto-induttive sull'impianto.

È quanto emerge dalla notifica di incidente probatorio inviata dal procuratore capo Olimpia Bossi e dal pm Laura Carrera della procura di Verbania al giudice per le indagini preliminari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage del Mottarone, ci sono quattro torinesi indagati per la caduta della funivia

TorinoToday è in caricamento