Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Strage di Caselle, il compagno dell'ex colf era capace di intendere e volere

L'uomo che ha materialmente ucciso i coniugi Allione ed Emilia Campo Dall'Orto è imputabile: a dirlo sono i risultati della perizia eseguita dal dottor Elvezio Pirfo. La perizia si discuterà il prossimo 11 dicembre

Giorgio Palmieri era capace di intendere e di volere quando ha compiuto la strage di Caselle.

E' quanto emerge dalla perizia psichiatrica eseguita dal dottor Elvezio Pirfo che toglie ogni dubbio sulle condizioni psicologiche e quindi sull'imputabilità dell'uomo che ha strappato alla vita i coniugi Claudio Allione e Maria Angela Greggio, e la madre di lei, Emilia Campo Dall'Orto lo scorso gennaio.

La perizia eseguita sul compagno di Dorotea De Pippo, ex colf della famiglia Allione, sarà discussa il prossimo 11 dicembre. Per i pubblici ministeri la donna, anch'essa accusata per i tre omicidi, sarebbe l'ideatrice del massacro compiuto poi dal cinquanteseienne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Caselle, il compagno dell'ex colf era capace di intendere e volere

TorinoToday è in caricamento