Cronaca Aurora / Largo Francesco Cigna

Epifania amara in Aurora: "Le nostre strade invase dall'immondizia"

Secondo i residenti del quartiere la colpa non sarebbe dell'Amiat ma degli incivili e di coloro che rovistano nei bidoni in cerca di cibo e oggetti

Dopo le feste di Natale e di Santo Stefano, e il tradizionale cenone dell’ultimo dell’anno, i residenti di Barriera di Milano e borgo Aurora si sono risvegliati invasi da una quantità incredibile di rifiuti. Gli scatoloni dei pandori e dei panettoni, ormai vuoti, sono diventati i nuovi padroni delle strade e dei marciapiedi. Così come i sacchetti pieni zeppi di bottiglie di vetro o di avanzi di cibo. Ma quello che a prima vista può sembrare un disservizio Amiat in realtà nasconde ben altra verità.

Nemmeno il tour de force degli operatori ha impedito ai soliti noti di abbandonare l’immondizia per terra e non dentro l’apposito raccoglitore. “Ma la colpa è anche di tutte quelle persone che rovistano nei bidoni - accusa Leonardo Dedda, cittadini autore di una denuncia -. Anche quest’anno dopo le abbuffate la città si è trasformata nel solito immondezzaio. E ora chissà quanto ci vorrà prima di rivedere le strade pulite”.

La colpa – sostengono in molti – sarebbe dunque da attribuire ai tanti incivili che non si preoccuperebbero di effettuare la raccolta differenziata. Sotto accusa soprattutto largo Cigna e via Saint Bon con le solite distese di immondizia a costringere più di un residente a mettersi le mani nei capelli. Con vecchi televisori, vestiti sgualciti e valanghe di sacchi neri ad allietare il via vai dei cittadini. Unici assenti gli alberelli di Natale, sistemati almeno per quest’anno in cantina.

La sagra dei disagi post Epifania è poi continuata in corso Vercelli con le bottiglie di birra sparse vicino al raccoglitore del vetro. Non certo pieno fino all’orlo. “A qualcuno viene lo sforzo ad alzare il braccio per depositare la bottiglia nel bidone” sbotta Pino, un altro residente. Sporcizia anche in via Carmagnola con i marciapiedi occupati da vecchi mobili e sacchi rotti. Gli stessi che si possono ammirare in corso Emilia dove ignoti piromani si sono divertiti ad appiccare il fuoco ai raccoglitori e ad alcune masserizie. Contenuta, invece, la situazione degli altri quartieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Epifania amara in Aurora: "Le nostre strade invase dall'immondizia"

TorinoToday è in caricamento