menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strade groviera: il Comune accende un nuovo mutuo per intervenire

Forti critiche da parte dell'opposizione per la nuova richiesta di soldi (25 milioni di euro): "Non si dovrebbero usare i soldi delle multe già pagate dai torinesi?". Risponde l'assessore: "Doveroso tutelare la sicurezza dei cittadini"

Da tempo i torinesi si lamentano dei problemi delle strade, buche, strisce mancanti, e via dicendo. Stessa cosa fanno gli studenti e i genitori degli stessi vedendo la situazione in cui versano molte scuole cittadine, costrette in alcuni casi a chiudere per "lavori in corso" durante l'anno scolastico per poter mettere in sicurezza aree troppo critiche e insicure per poter far finta di nulla.

Una richiesta esplicita da parte del Governo ha fatto prendere la situazione di polso dalla Giunta comunale che a breve aprirà un mutuo con Cassa Depositi e Prestiti da 25 milioni di euro, al fine di mettere in sicurezza le strade con nuove asfaltature, occuparsi della manutenzione di scuole ed aree mercatali, della manutenzione straordinaria del patrimonio arboreo con potature necessarie e plurime volte richieste e rimandate, oltre ad altri interventi e verifiche a tutela della pubblica incolumità. Venticinque milioni che si sommano ai dieci milioni che verranno reperiti con risorse interne, come gli oneri di urbanizzazione. Soldi che verranno iscritti negli stanziamenti del Bilancio di previsione e saranno ottemperati nel biennio 2014-2015.

"Ci troviamo di fronte alla necessità di effettuare una serie di interventi urgenti e non differibili che riguardano la tutela della sicurezza di questa comunità - spiega l'assessore al Bilancio Gianguido Passoni -. Interventi che gli uffici tecnici comunali hanno quantificato in 35 milioni di euro. Le priorità di intervento riguardano la messa in sicurezza degli edifici scolastici comunali, del suolo pubblico, delle aree minacciate da dissesto idrogeologico".

Prima di procedere con l'accensione di un nuovo mutuo, la Giunta comunale ha chiesto il voto alla Sala Rossa. Approvazione che è arrivata, nonostante qualche contrario, come Maurizio Marrone di Fratelli d'Italia: "Condivido che siano doverosi gli interventi in materia di sicurezza che verranno finanziati, ma andavano fatti senza contrarre nuovi mutui - dice Marrone -. Per la manutenzione delle strade non si dovrebbero usare i soldi delle multe già pagate dai torinesi, che così dovranno pagare di nuovo, grazie agli interessi sui nuovi debiti?".

Per maggiore trasparenza l'assessore Passoni porterà a conoscenza a breve l'elenco degli interventi urgenti e non differibili per cui verranno utilizzati i 35 milioni di euro. "E' nostra intenzione procedere in modo non trasparente - sottolinea Passoni -. E’ doveroso tutelare la sicurezza dei cittadini e sono fiero di doverlo fare, i soldi servono a questo. Queste politiche non hanno colore ma rappresentano un compromesso tra politiche di rientro e assunzione di responsabilità della politica per la sicurezza e l’incolumità pubblica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento