menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una stele per ricordare Pertinace, l'imperatore piemontese

Una stele ricorderà Publio Elvio Pertinace, imperatore romano nato ad Alba Pompeia (l'attuale Alba) e morto assassinato in una congiura dei pretoriani nel 193 d.C.

E' stato uno degli imperatori romani che hanno governato di meno, restando in carica appena tre mesi: dal 31 dicembre 192 al 28 marzo 193. Eppure, il nome di Publio Elvio Pertinace (126-193), uomo della provincia arrivato nella posizione più alta per un cittadino romano, non è stato dimenticato. Certo, al grande pubblico Pertinace è quasi del tutto ignoto: il suo breve governo viene saltato spesso a pié pari dai libri di storia, preoccupati a raccontare la fine tragica di Commodo - del quale Pertinace fu il successore - e le gesta di Settimio Severo - che, dopo la partentesi di Didio Giuliano, ottenne a sua volta il trono - ma in molti ora vogliono riscoprire la sua storia. Una storia tutta piemontese, iniziata proprio nel cuore del Piemonte, in quella "Granda" che ha in lui uno dei suoi concittadini più eminenti.

Il Comune di Torino, adesso, intitolerà a Pertinace una stele. Un monumento la cui apposizione è stata decisa dal Consiglio Comunale questa mattina, su proposta di Stefano gallo, assessore alla Toponomastica. Torino dedica già a Pertinace una via di Mirafiori, ma l'importanza dell'unico imperatore romano piemontese esigeva di più: Pertinace non poteva limitarsi ad una via della perifieria industriale. Per il collocamento del cippo, che ha già avuto l'autorizzazione della Soprintendenza per i Beni ambientali ed Architettonici della Città, si attende l’assenso del Prefetto il quale, a sua volta, dovrà udire il parere della Deputazione di Storia Patria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento