No Tav, Stefano Esposito a processo per diffamazione contro attivisti

A muovere le accuse uno scritto pubblicato sul blog del senatore ai danni di quattro attivisti - esponenti Askatasuna - che avrebbero attaccato la polizia durante gli scontrin in Val Susa

Dovrà rispondere del contenuto pubblicato sul suo blog, il senatore Stefano Esposito (Pd), imputato nel processo a Torino per il reato di diffamazione ai danni di quattro attivisti No Tav.

Lo scritto, pubblicato l'8 dicembre 2011, riguardava alcuni esponenti del centro sociale Askatasuna, radunatosi per attaccare la polizia in Val Susa proprio nella stessa giornata. Aveva poi augurato - citando nomi e cognomi - che chi aveva pianificato e diretto le azioni violente, venisse perseguito a norma di legge.

Quattro degli attivisti, che non furono mai coinvolti nell'inchiesta sugli incidenti, presentarono una querela e la procura incriminò il senatore: ora, gli stessi, si sono costituiti parte civile.

Secondo quanto ritenuto dalla difesa, le parole del parlamentare, conterrebbero valutazioni politiche di carattere generale e non sarebbero diffamatorie.

La causa, nel frattempo, è stata rinviata al 10 marzo prossimo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento