menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suona il clacson e viene multato: "Verbale da 40 euro assurdo"

Un uomo di 39 anni è stato sanzionato a San Salvario, in via Nizza, mentre attendeva un parente fuori dall'hotel. La vittima aveva appena avuto uno scambio di vedute con tre vigili

Multato dai vigili per aver suonato il clacson davanti ad un albergo, mentre tutto intorno spacciatori e prostitute si dividevano tranquillamente gli angoli delle strade. E’ questa la denuncia di Stefano, un uomo di 39 anni sanzionato a San Salvario, in via Nizza angolo via Berthollet. L’uomo si era recato con la moglie davanti all’hotel per recuperare un parente.

“Non c’era posto e mi sono fermato in doppia fila – racconta Stefano -. Ho messo le quatto frecce e ad un certo punto è arrivato un vigile che mi ha chiesto di spostarmi di pochi metri”. Detto fatto. “In quel momento arrivano altri due vigili – continua Stefano -. Il primo mi contesta la posizione e io gli spiego che era stato un suo collega a dirmi che lì potevo sostare. Il secondo, invece, non ne vuole sapere e mi chiede di cercare un parcheggio”. Ma trovare un posto in via Nizza non è facile.

“Faccio un giro ma non trovo un buco – continua l’uomo -. Tuttavia fortuna vuole che vedo mia moglie uscire dall’hotel. Suono il clacson una volta per attirare la sua attenzione ed ecco che lo stesso vigile che mi aveva chiesto di cercare parcheggio si avvicina alla mi auto e mi chiede di accostare”.

Scatta così la contravvenzione: 40 euro di multa che mandano su tutte le furie anche alcuni residenti. “Siamo assediati dai balordi – ha rincarato un anziano -. E la municipale pensa solo a far le multe”. A Stefano è toccato poi recarsi al commissariato di via Saluzzo per contestare la sanzione. “Pagherò ma quello che succede in Italia è assurdo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento