Stalking, tentò di dare fuoco alla ex: chiesti sette anni e mezzo di carcere

L'uomo a gennaio inseguì la ex convivente e le gettò addosso della benzina. Due ragazzi romeni, che passavano in quel momento in zona, impedirono la tragedia

Il tribunale di Torino

Lo scorso gennaio cercò di dare fuoco alla ex convivente e oggi il pm Stefano Demontis ha chiesto per lui sette anni e mezzo di carcere. L'uomo, un cuoco di 65 anni, tese un agguato alla donna, in una via di Torino, mentre stava recandosi al lavoro: la inseguì e le rovesciò addosso della benzina.

Per fortuna passavano da quelle parti due giovani romeni che quando hanno capito cosa stava succedendo, hanno bloccato l'aggressore che aveva già in mano l'accendino. Fu arrestato poco dopo dalle forze dell'ordine con l'accusa di atti persecutori e tentato omicidio.

Fu lo stesso uomo a porre fine, nel 2013 e dopo tanti anni, alla storia con la convivente ma poco tempo dopo iniziò a perseguitarla con appostamenti, telefonate, insulti e atti vandalici.
La donna, seguita dal legale Isabella Nucci, si è costituita parte civile e ha chiesto un risarcimento di 80mila euro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento