Strambino, stalking verso i parenti: 62enne accompagnato in casa di cura

L'uomo ha violato il divieto di comunicare con le parti offese mandando un sms

I carabinieri di Strambino hanno notificato ad un 62enne canavesano un’ordinanza di custodia cautelare di ricovero in luogo di cura emessa dal Gip di Ivrea.

La disposizione ha aggravato la precedente misura dell’obbligo di dimora a cui l’uomo era stato già sottoposto lo scorso luglio, in quanto ritenuto responsabile di atti persecutori nei confronti di alcuni familiari.

È stato proprio un sms inviato qualche giorno fa ad uno di loro a provocare l’aggravamento della misura poiché tra le prescrizioni impostegli vi era anche il divieto di comunicare con le parti offese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercoledì i carabinieri lo hanno accompagnato presso una casa di cura e custodia in Valle d’Aosta.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Tragico scontro con un camion, morto un automobilista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento