La relazione è finita, ma lui continua a tormentare la ex poi si introduce in casa sua: arrestato

Immagine di repertorio

 Poco prima delle tre del pomeriggio di ieri, domenica 23 agosto, un 34enne si è introdotto in casa della ex convivente 43enne che è stata costretta a richiedere l’intervento dei carabinieri.

Già in passato l’uomo si era reso responsabile di reiterate violenze psico-fisiche nei confronti della donna che anche ieri ha dovuto subire l’ennesimo episodio di molestie e minacce da parte dell’ex.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto, nel quartiere Campidoglio, sono intervenuti i militari dipendenti del nucleo radiomobile – squadra motociclisti. I carabinieri hanno tratto in arresto per atti persecutori il 34enne nato in Senegal, irregolare in Italia, senza fissa   dimora e pregiudicato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento