Cronaca Sestriere

Si conclude in bellezza la stagione sciistica partita con molte difficoltà

In questo fine settimana pasquale, gli afflussi turistici sull'arco alpino piemontese sono stati soddisfacenti. Gli impianti della Vialattea hanno registrato il pienone

Se Torino ha centrato il record dei turisti negli alberghi del centro, con l'85% delle camere prenotate, anche in montagna la Pasqua è andata piuttosto bene. Sebbene la stagione sciistica sia partita con difficoltà a causa della mancanza di neve in molte località, si è poi ripresa strada facendo, da fine dicembre in avanti. E il quadro degli afflussi turistici sulle montagne, che si chiuderà nelle prossime settimane, può dirsi decisamente positivo anche e soprattutto in questo fine settimana pasquale prima dell'arrivo del quale, sulle piste, sono caduti tra i 30 e i 50 cm di neve. 

"La stagione per noi è partita malissimo, con poca neve e temperature alte - ha spiegato Giovanni Brasso, presidente della Vialattea-Sestrieres Spa - ma si è ripresa da fine dicembre. Certo non si può parlare di record ma siamo complessivamente contenti". In queste festività gli impianti della Vialattea hanno fatto registrare il pienone e resteranno aperti fino almeno al 12 aprile.

E la situazione è simile nelle altre località sciistiche della regione: "In alcune zone le cose sono andate bene fin dall'inizio - ha raccontato Giampiero Orleoni, presidente di Arpiet Piemonte, l'associazione delle imprese degli impianti a fune - altre, soprattutto quelle alle quote più basse, hanno faticato a partire". Dopo le nevicate da fine dicembre, nei week-end di bel tempo c'è comunque stata una buona affluenza. Per avere i dati definitivi dell'intera stagione però, bisognerà ancora aspettare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si conclude in bellezza la stagione sciistica partita con molte difficoltà

TorinoToday è in caricamento