Sputa in faccia alla dipendente del negozio, danneggia una porta e getta i cellulari a terra

Dopo gli accertamenti è stato arrestato

L'aggressore fotografato a passeggio dopo l'accaduto

Episodio di violenza nella mattinata di ieri, sabato 9 maggio 2020, al negozio di telefonia Iliad di piazza Castello angolo via Roma. Un uomo dai tratti magrebini ha sputato in faccia a una dipendente del esercizio mentre questa si trovava a sistemare alcune cose all'esterno, ha colpito la porta a calci e, dopo essere riuscito a entrare, ha gettato per terra numerosi telefonini danneggiandoli. Poco dopo ha cercato nuovamente di sputare in faccia alla donna che è riuscita a chiamare il 112 e a farlo uscire dal negozio, non prima che lui sbattesse altri apparecchi sul bancone.

I carabinieri arrivati sul posto hanno perquisito l'uomo fuori dal locale lasciandolo andare essendo trascorsa la flagranza di reato. La dipendente del negozio ha poi sporto notizia ai militari del nucleo radiomobile con le accuse di violenza privata, lesioni e danneggiamento. L'uomo ha poi continuato a passeggiare sotto i portici, come mostra la fotografia scattata poco dopo l'aggressione. Dopo successivi accertamenti è stato arrestato nella giornata di oggi, domenica 10. Si tratta di un marocchino di 42 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'episodio ricorda in tutto quello avvenuto in via Roma lo scorso 10 febbraio 2020, quando sempre un marocchino di 42 anni è stato arrestato dopo avere sputato contro le donne che incontrava, sostenendo che fossero "inferiori". Le indagini permetteranno di capire se si sia trattato della stessa persona. Anche nel caso di ieri, l'uomo si è comportato con una certa strafottenza nei confronti della vittima: mentre la aggrediva gli urlava "chiama i carabinieri!" in segno di sfida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento