Cronaca Centro / Corso Bolzano

Terminal bus in corso Bolzano? I residenti si oppongono al progetto

Con un ordine del giorno, da presentare in consiglio di circoscrizione 1, il consigliere Gatto richiederà al presidente Guerrini un impegno diretto dell'ente di prossimità

Il terminal bus di corso Vittorio Emanuele II

Lo spostamento del terminal bus da corso Vittorio a corso Bolzano è una misura avvallata a livello comunale: il centro da cui partono molti autobus extraurbani diretti a località piemontesi, italiane e estere dovrà essere posizionato nei pressi della nuova stazione di porta Susa con un spostamento che, in realtà, è di pochi isolati. L'operazione però non è così semplice come poteva sembrare in un primo momento: i residenti si sono opposti chiaramente alla decisione comunale. Hanno tollerato i lunghi lavori per la stazione e per il parcheggio nello stesso corso Bolzoni, ora non sono più disposti ad altri disagi.

La loro voce è rappresentata a livello istituzionale dal consigliere Gatto (Pdl) che in merito ha deciso di presentare un ordine del giorno durante il prossimo consiglio della circoscrizione 1. In realtà l'argomento non è nuovo tant'è vero che, come è scritto nel testo, era stato oggetto di un interpellenza e di una commissione ad hoc l'anno scorso. Risultati concreti non se ne sono visti e allora ecco che il problema torna in auge con il sostegno di una petizione da presentare direttamente al sindaco. La richiesta è un impegno diretto del presidente Guerrini sulla questione proponendo magari un luogo più adatto per l'autostazione come il contro di corso Inghilterra.

L'area di Corso Bolzoni è occupata da uffici di un certo peso come quelli della Questura, dell'Agenzia delle Entrate, della Regione e delle ambulanze della Croce Verde: questa concentrazione, se sommata a quella degli autobus, potrebbe essere problematica per gli spostamenti. Nei pressi si Corso Bolzoni si trova Via Grattoni, una via stretta in cui il sovraffollamento potrebbe portare a una frequente congestione del traffico a svantaggio soprattutto dei residenti. Problemi secondari segnalati da Gatto sono anche il rumore e l'inquinamento nell'area.

"Mi sono occupato più volte di questa zona - spiega il consigliere Gatto - in cui la situazione non è facilmente gestibile. In ogni caso spostare il terminal aumenterebbe i problemi, soprattutto del condiminio di via Grattoni 7 affacciato direttamente sul futuro terminal bus". Si prospetta una fervida discussione in consiglio in cui il parere della maggioranza (di sinistra come a livello comunale) sarà decisivo per il futuro del progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terminal bus in corso Bolzano? I residenti si oppongono al progetto

TorinoToday è in caricamento