Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Corso Casale

Pista da skate in corso Casale: i residenti dicono "no" all'amministrazione

In progetto c'è il trasloco della pista da skate da corso Giovanni Pascoli a corso Casale, ma i residenti sono tutt'altro che d'accordo per la paura che possano arrivare anche dei vandali. Favorevole, invece, la circoscrizione

Il Comune di Torino trasloca la pista da skateboard da corso Giovanni Pascoli a corso Casale e a Madonna del Pilone scoppia la protesta. In poche settimane i residenti del quartiere hanno raccolto più di 200 firme per dire di no al trasferimento della struttura. A monte della protesta ci sarebbe la scelta dell’amministrazione di collocare la pista proprio sopra l’anello di pattinaggio del giardino Fausto Coppi.

Una sorpresa che non è piaciuta ai residenti abituati da anni a portare i propri figli e nipoti a giocare nel parco, non con gli skate ma bensì con i pattini a rotelle. Un passatempo messo seriamente a rischio dalle transenne del nuovo cantiere. "Non vogliamo avere a che fare con vandali e soprattutto rivogliamo l’anello da pattinaggio – dichiarano in coro alcuni residenti della zona -. Nessuno ci ha chiesto se eravamo favorevoli al trasferimento, la notizia ci è arrivata soltanto a giochi conclusi".

A portare avanti le istanze dei residenti ci stanno pensando anche i consiglieri della Lega Nord della circoscrizione Sette Daniele Moiso e Alessandro Cusanno. "Siamo pronti a chiedere una revisione dell’attuale progetto – spiegano Moiso e Cusanno -. La scelta di levare l’anello da pattinaggio ha avuto l’effetto di scontentare tutto il quartiere. I cittadini non hanno intenzione di convivere con gli skater e il caos che quella pista finirà giocoforza per portare".

Di ben altro avviso è la circoscrizione Sette, favorevole all’arrivo della pista da skate che permetterà da un lato alla città di non perdere la pista e dall’altro ai residenti di Madonna del Pilone di arricchire ulteriormente il loro parco. "Non abbiamo fatto altro che portare a termine il lavoro iniziato dalla precedente giunta – chiarisce il presidente della circoscrizione Sette Emanuele Durante -. La ricollocazione della struttura, fino a poco tempo fa abbandonata in un prato, era necessaria. Siamo convinti che non ci saranno problemi di ordine pubblico, tuttavia rimaniamo come sempre a disposizione dei cittadini per ogni chiarimento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pista da skate in corso Casale: i residenti dicono "no" all'amministrazione

TorinoToday è in caricamento