Cronaca

"Babbo Natale non esiste!", scoppia la polemica nello spettacolo Frozen in arrivo all'Alfieri

Il gesto di stizza del direttore d'orchestra ha causato il suo licenziamento. L'evento arriverà a Torino la prossima settimana con un nuovo direttore

Lo spettacolo di Frozen (foto Disney Frozen)

Metti una sera a teatro con i bambini durante le vacanze di Natale. Metti un'atmosfera di magia e musica in un contesto da favola. E ad un certo punto la rivelazione al microfono che sconvolge i piccoli...ma soprattutto i grandi: "E comunque bambini, Babbo Natale non esiste!". E il gelo in sala.

È successo l'altra sera all'Auditorium Parco della Musica di Roma, allo spettacolo itinerante Disney per famiglie dedicato a Frozen, evento che sarà la prossima settimana - il 7 e 8 gennaio - al Teatro Alfieri. Un mezzo caso diplomatico che ha costretto la direzione artistica dell'evento, il giorno seguente, dopo una feroce polemica su Facebook, a licenziare il direttore d'orchestra, Giacomo Loprieno, autore dell'inspiegabile gesto.

A Torino dunque, il direttore di orchestra, che per tutta la sera ha accompagnato la proiezione del fortunato cartone animato di Elsa e del pupazzo di neve Olaf, non ci sarà ma sarà sostituito da un altro, si spera più perspicace. A Roma, tra fischi e insulti dei genitori - alcuni di loro hanno addirittura contattato un avvocato per promuovere una class action contro il maestro d'orchestra - Loprieno si è infilato di corsa nei camerini senza ribattere nè tantomeno scusarsi. Un vero e proprio gesto di stizza che ha lasciato a bocca aperta l'organizzazione di Dimensioni Eventi, che in un comunicato ci ha tenuto a dissociarsi e a condannare il gesto.

Tuttavia la mossa infastidita del direttore d'orchestra potrebbe essere spiegata dal caos che, durante il concerto in sala, è regnato in maniera costante dall'inizio alla fine, con bambini, più o meno piccoli, continuamente in movimento nei corridoi e fra le postazioni a sedere. La goccia che ha fatto traboccare il vaso parrebbe essere stato poi l'abbandono della sala di alcune famiglie, tirate dai loro pargoli verso l'uscita, proprio mentre l'orchestra si alzava per il saluto finale. 

Sulla pagina Facebook dell'evento in molti si sono scagliati contro Loprieno ma qualcuno ha anche preso le sue difese: "Così la prossima volta imparate (ed insegnate ai vostri figli) a stare seduti fino alla fine, portando il dovuto rispetto a chi vi ha fatto passare due belle ore con la qualità della loro arte. Il direttore d'orchestra ha fatto bene". Anche questo ragionamento non fa una piega: in alcuni casi, il galateo si tende a perderlo di vista se ci sono bambini piccoli in casa. Questo però non scusa l'uscita infelice del direttore. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Babbo Natale non esiste!", scoppia la polemica nello spettacolo Frozen in arrivo all'Alfieri

TorinoToday è in caricamento