Cronaca

Allattamento al seno nei luoghi pubblici, il via libera da Palazzo Lascaris

Le mozioni impegnano la Giunta a incentivare spazi idonei per le mamme e i loro bambini, in luoghi istituzionali e di cultura. Al via anche una campagna informativa

Il Consiglio regionale ha chiesto il via libera all'assessore alla Sanità Antonio Saitta, il sostegno per favorire gli spazi alle mamme per l'allattamento al seno o semplicemente per dare loro la possibilità di cambiare i loro bambini. Dove? In tutti i luoghi istituzionali e negli uffici: un passo in più verso le stesse dipendenti ma anche nei confronti delle donne che si trovano a passare da quelle parti e che hanno necessità di allattare o cambiare il loro bambino. Innanzitutto nei luoghi di cultura - musei o gallerie d'arte - che dovrebbero essere attrezzati di  particolari spazi attrezzati e protetti, dedicati alle mamme.

La seconda mozione chiede inoltre alla Giunta mettere in atto sul territorio regionale una campagna di informazione, promozione e sensibilizzazione per tutelare le madri che allattano al seno. Questo per rendere operativa la nuova direttiva del 3 febbraio scorso della Ministra Marianna Madia  che richiama il principio della promozione e della protezione dell’allattamento al seno e la necessità di non scoraggiare la stessa pratica. Un atto diramato in seguito allo spiacevole caso avvenuto alle Poste di Biella, dove a una mamma non è stato permesso di allattare il proprio figlio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allattamento al seno nei luoghi pubblici, il via libera da Palazzo Lascaris

TorinoToday è in caricamento