Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Allarme sul lungo Dora. I ladri si rubano anche le papere

I residenti del quartiere hanno avviato una raccolta firme per chiedere più controlli per le anatre che affollano le sponde della Dora. Gli stessi episodi si sono verificati in passato al parco Colonnetti

Lungo le sponde della Dora è caccia aperta ai ladri delle papere. La rivelazione arriva per bocca degli anziani della zona che da giorni denunciano la scomparsa di diversi esemplari di germano reale per mano di qualche disperato verosimilmente in cerca di cibo. Una storia che ricorda da vicino quella del giardino Colonetti di Mirafiori Sud, un’area verde soggetta fino a poco tempo a misteriosi furti di animali. Colpa che i residenti, dopo il ritrovamento di alcune teste d’anatra, attribuirono al via vai degli zingari lungo il perimetro del parco. Ma per quanto concerne la situazione del lungo Dora – stando al racconto dei pensionati – i responsabili sarebbero altri.

"Si tratta di disperati, gli stessi che affollano le case e i ruderi abbandonati del quartiere – rivela Giacomo, un anziano residente della zona -. Ne hanno già fatte sparire tre in poche settimane. Ovviamente il più delle volte falliscono ma ogni tanto riescono nel loro intento". Il modus operandi sarebbe sempre il medesimo. Il ladro di turno si avvicinerebbe allo steccato lanciando un amo, proprio come se dovesse pescare, nel tentativo di avvicinare la papera. E quando l’animale abbocca il gioco è fatto.

Per ovviare alla scomparsa dei germani alcuni anziani hanno deciso di avviare anche una copiosa raccolta firme. "Non accettiamo che qualcuno tocchi le papere che scorrazzano lungo le sponde della Dora – spiega Carmine Batilde del comitato Sponde Dora e vie limitrofe -. Chiediamo almeno un occhio di riguardo per questi animali dato che di eliminare rifiuti e siringhe proprio non se ne parla".


Un appello, quello a favore delle canapiglie e dei germani reali, già balzato agli onori della cronaca un anno fa durante una manifestazione per la sicurezza delle sponde del fiume in cui i residenti avevano anche esibito degli striscioni in cui chiedevano l’allontanamento dei disperati e la salvaguardia degli animali. Problema che dodici mesi dopo si sta ripresentando tale e quale, con buona pace dei residenti del quartiere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme sul lungo Dora. I ladri si rubano anche le papere

TorinoToday è in caricamento