rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Vanchiglia / Via Michele Buniva

Spari alle gambe di uno spacciatore: arrestato il presunto autore

Movente ancora da chiarire

Davide Lorenzetti, tatuatore di 35 anni residente a Venaria Reale e con uno studio in via Balbo a Torino, è stato arrestato ieri, martedì 20 marzo 2018, dai carabinieri per il tentato omicidio di un senegalese di 22 anni avvenuto la sera del 22 febbraio 2018 in via Buniva, poco lontano dalla sua attività. Il giovane, Sidibe Tiemoko, era stato raggiunto da colpi di pistola alle gambe.

I carabinieri della compagnia San Carlo, che hanno condotto le indagini, sono arrivati a lui grazie alle testimonianze raccolte. Tutti avevano indicato come autore degli spari alle gambe della vittima, uno spacciatore che ha fatto perdere le proprie tracce dopo essere stato dimesso dall'ospedale in cui era stato ricoverato.

Il movente, però, resta sconosciuto. Lui non ha voluto dare spiegazioni dell'accaduto dopo essere stato condotto nella caserma di via Vanchiglia su ordine di custodia cautelare spiccato dal gip Francesca Christillin su richiesta del pm Roberto Sparagna, che ha coordinato le indagini. Potrebbe darlo nell'interrogatorio di garanzia che si terrà nei prossimi giorni.

Lorenzetti ha qualche precedente per droga e, al momento dei fatti, si trovava insieme a una ragazza. Lo spacciatore potrebbe averlo disturbato e lui potrebbe avere perso la testa, anche se le ragioni che hanno scatenato gli spari potrebbero essere diverse.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari alle gambe di uno spacciatore: arrestato il presunto autore

TorinoToday è in caricamento