Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Spari contro Amazon: rivendicazione degli anarchici (che non convince)

Era stato colpito un serbatoio

Il centro di distribuzione Amazon di Torrazza Piemonte

Alcuni blog dell'area anarchica stanno rivendicando, in queste ore, gli spari della notte di martedì 21 aprile 2020 contro un serbatoio del centro di smistamento Amazon di Torrazza Piemonte.

"Non è facile - si legge in un comunicato - intimidire la più grande azienda del mondo. Ma non è sicuramente un motivo valido per non provarci".

La rivendicazione è al vaglio della Digos ma, al momento, viene presa con molta cautela e anzi sembra convincere poco gli investigatori: secondo gli accertamenti dei carabinieri è stata usata una carabina da caccia, e la stessa modalità dell'azione non sembra riconducibile a quelle della galassia anarcoinsurrezionalista.

Nel testo inoltre vi sarebbero alcune imprecisioni. Al momento non ci sono elementi tali da attribuire gli spari all'are anarchica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari contro Amazon: rivendicazione degli anarchici (che non convince)

TorinoToday è in caricamento