rotate-mobile
Cronaca Vallette / Corso Ferrara

Sparatorie tra famiglie sinti: condannato a sei anni

'Avversaria' rinviata a giudizio

Condannato a sei anni, due mesi e 20 giorni di carcere per tentato omicidio Dario Waisse, 62enne sinto torinese, per la vicenda delle sparatorie negli insediamenti di corso Ferrara avvenute a fine giugno 2018.

Contestualmente, la sua controparte, Maria Grazia Icardi, 56 anni, sorella della sua consuocera, che lui aveva accusato a sua volta di avergli sparato, è stata rinviata a giudizio in quanto ha scelto il processo con rito ordinario.

Entrambi i provvedimenti (la sentenza arriva al termine del processo svoltosi con rito abbreviato) sono stati pronunciati oggi, martedì 28 maggio 2019, dal giudice Edmondo Pio.

Il pm Paolo Scafi, che ha sostenuto l'accusa, aveva chiesto una condanna a cinque anni.

Waisse è difeso dall'avvocato Michela Malerba. Icardi è difesa dagli avvocati Deborah Abate Zaro e Davide Diana. Il processo nei confronti della donna inizierà nel 2020.

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatorie tra famiglie sinti: condannato a sei anni

TorinoToday è in caricamento