Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Evaso dai domiciliari a Torino, viene scoperto in stazione e tenta di sparare a un carabiniere: arrestato nel Savonese

Con un gruppo infastidiva i clienti del bar

Immagine di repertorio

Un marocchino di 18 anni evaso dai domiciliari a Torino ha disarmato un carabiniere e gli ha sparato, fortunatamente senza colpirlo, nel pomeriggio di lunedì 16 agosto 2021 alla stazione ferroviaria di San Giuseppe di Cairo Montenotte, nel Savonese. I militari erano intervenuti perché un gruppo di giovani maghrebini, scesi da un treno proveniente da Torino, aveva iniziato a infastidire i clienti del bar della stazione. Avevano quindi deciso di identificarli e, nel corso del controllo, era emersa l'evasione. A quel punto, l'evaso ha tentato la fuga nei boschi ma è stato raggiunto dai due militari. Nel corso della colluttazione è riuscito a strappare la pistola d'ordinanza dalla fondina dei due militari, è riuscito ad armarla e ha fatto fuoco prima di venire disarmato, immobilizzato e arrestato. Ora deve rispondere di tentato omicidio. Nel tragitto verso il carcere di Genova Marassi il ragazzo, non sapendo che l'auto dei carabinieri è dotata di impianto di videoregistrazione, ha minacciato di farsi male infrangendo i finestrini per poi dare la colpa agli stessi militari. Denunciati altri quattro marocchini, uno dei quali minorenne, anch'essi residenti a Torino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evaso dai domiciliari a Torino, viene scoperto in stazione e tenta di sparare a un carabiniere: arrestato nel Savonese

TorinoToday è in caricamento