Cronaca

Spaccio in un bar di corso Emilia, la Questura lo chiude per 45 giorni

Il locale, già colpito due volte dallo stesso provvedimento, era frequentato da pregiudicati e spacciatori

Numerosi dosi di stupefacenti, oltre a involucri contenenti eroina e cocaina all’interno di una delle salette. È quanto hanno rinvenuto gli agenti di polizia nell’ambito di un controllo all’interno di un bar di corso Emilia, nel quartiere Barriera di Milano.

Il locale, gestito da un cittadino senegalese di 30 anni, da tempo era ormai divenuto un frequente luogo di ritrovo per spacciatori e pregiudicati di ogni genere ed è stato chiuso per 45 giorni su disposizione della Questura di Torino.

Già in passato il bar aveva subito l’ennesimo provvedimento. La prima volta nel 2013, quando al proprietario fu revocata la licenza per due settimane. Il secondo caso, più recente, risale allo scorso giugno e allora l’esercizio dovette chiudere per un mese intero. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio in un bar di corso Emilia, la Questura lo chiude per 45 giorni

TorinoToday è in caricamento