Spaccia a una ragazza, poi per farsi pagare minaccia la madre: "Ti succhio il sangue con la cannuccia"

Arrestato per svariati reati

immagine di repertorio

"Ti succhio il sangue con la cannuccia". È la minaccia rivolta da un italiano di 44 anni residente a Lanzo Torinese a una negoziante, sua concittadina, tra il settembre 2017 e il maggio 2018. La colpa della donna era non avere pagato le dosi di droga che lui aveva ceduto alla figlia minorenne e al fratello. Con le minacce l'uomo era riucito a estorcerle 6.500 euro. Tutto, però, è finito la mattina di sabato 20 aprile 2019 quando l'estorsore è stato arrestato dai carabinieri, su ordine di custodia cautelare spiccato al giudice Stefania Cugge del tribunale di Ivrea, a Laureana di Borrello (Reggio Calabria), dove si era rifugiato forse proprio subodorando l'arresto.

L'uomo è accusato anche di avere commesso dei furti nella casa della sua ex convivente e di avere nascosto 2,9 chili di hashish (29 panetti da 100 grammi) in una cabina telefonica di servizio, sequestrati nel corso delle indagini come una cartuccia, una pistola ad aria compressa, tre biciclette e tre carte d’identità che sono poi risultate rubate a Rivoli.

Potrebbe interessarti

  • Il ponte tibetano più lungo del mondo: l'avventura da non perdere a un'ora da Torino

  • La Giardiniera, l'antipasto alla piemontese

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Come difendersi dai ladri d'appartamento in estate

I più letti della settimana

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Paura in paese: auto esplode pochi secondi dopo essere stata parcheggiata

  • Tragedia nel condominio, uomo si toglie la vita gettandosi dal balcone  

  • Litigio stradale con l'automobilista che lo colpisce, ma lui è un campione di pugilato e lo mette KO

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento