Vende “cioccolato” nel camper dove vive e “lavora”: pusher arrestato

I carabinieri sono risaliti allo spacciatore monitorando gli spostamenti di alcuni consumatori di sostanze stupefacenti

I carabinieri della stazione di Castiglione Torinese hanno arrestato un 31enne residente in provincia di Pavia e domiciliato in piazza d’Armi a Torino, presso un’area attrezzata. Il blitz è scattato giovedì 25 aprile alle 21.30 circa dopo una serie di pedinamenti effettuati sui suoi clienti.

All’interno di un camper, utilizzato come abitazione, i militari hanno individuato il pusher che vendeva il “cioccolato”, vale a dire una particolare forma di hashish chiamata così per il colore particolarmente scuro, ma che viene venduta a costi ridotti. L’uomo è accusato di produzione, traffico e detenzione di stupefacenti. 

13 grammi di hashish li aveva nascosti nei calzini, mentre altre quantità erano sparpagliante all’interno del mezzo. I militari hanno recuperato, tra ovuli e panetti, circa 630 grammi di hashish, un sacchetto di cristalli di anfetamina del peso di circa 26 grammi, cinque sigarette artigianali con marijuana, un bilancino di precisione e circa 300 euro in contanti nascosti all’interno della custodia di un DVD.  

Pusher camper cioccolato piazza d'Armi Vittorio Veneto (1)-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento