Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Barriera di Milano / Via Amilcare Ponchielli

Spaccata e inseguimento nella notte a Barriera di Milano, arrestato 16enne

In due hanno tentato un furto in via Ponchielli, prima di fuggire a gran velocità per le vie cittadine. Uno dei due è stato arrestato: si era nascosto in una baracca del campo nomadi di via Germagnano

Una spaccata non riuscita completamente si è trasformata, questa notte, in un inseguimento per le vie del quartiere Barriera di Milano ed è culminata con l'arresto di un ragazzo di 16 anni all'interno del campo nomadi di via Germagnano.

Il tutto è iniziato intorno a mezzanotte e mezza con una spaccata avvenuta in via Ponchielli ai danni della tabaccheria sita al civico numero 16. Due persone, arrivate a bordo di una Fiat Bravo grigia, hanno agganciato la saracinesca del negozio con una cintura di sicurezza appositamente artefatta e utilizzato un paletto delle fioriere in acciaio sradicato per sfondare la vetrata della porta di ingresso del locale commerciale.

Il furto non si è compiuto, ma quanto successo è stato segnalato prontamente al 113, con alcune utili informazioni, come i dettagli dell'autovettura su cui i due malviventi erano fuggiti. Mezzo intercettato poco dopo da una pattuglia della Squadra Volanti in via Bologna.

Nonostante l'alt intimato, il conducente ha continuato la sua fuga rocambolesca per via Bologna, passando per il ponte Umberto I, per lungo Stura Lazio, piazzale Romolo e Remo, via Ivrea, corso Vercelli, fino a via Germagnano. Nel tentativo di seminare gli agenti, l'automobilista in fuga ha tentato più volte di speronarli per farli andare fuori strada. Proprio in uno di questi tentativi, la Fiat Bravo ha sfondato la cancellata d'ingresso del campo nomadi di via Germagnano, con conseguente incidente anche della volante della Polizia, schiantatasi contro il muretto perimetrale della cancellata stessa.foto2-5

Perse inizialmente la tracce dei due malviventi, gli agenti hanno arrestato poco dopo il ragazzo che era al volante della Fiat Bravo. Si tratta di un sedicenne bulgaro, che si era nascosto all'interno di una delle baracche intento a far finta di dormire. Il minorenne aveva ancora addosso i vestiti utilizzati poco prima, gli stessi che successivamente sono stati visti nella registrazione della videocamera di sorveglianza della tabaccheria. Nessuna traccia invece del suo complice.

Quanto successo ha riaperto il problema sicurezza all'interno del quartiere. "Cosa si aspetta a far partire il controllo di Barriera di Milano con il Nucleo interforze - sbotta Raffaele Petrarulo, consigliere provinciale e promotore della petizione sulla sicurezza del quartiere che ha raccolto oltre 1000 firme di cittadini -. Le risse, lo spaccio, i furti negli alloggi sono all'ordine del giorno. Ora basta, tolleranza zero da subito".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccata e inseguimento nella notte a Barriera di Milano, arrestato 16enne

TorinoToday è in caricamento