menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorvegliato speciale arrestato per estorsione a Chivasso

Dal giorno successivo alla sua scarcerazione e sino al momento del suo arresto, l’arrestato ha preteso, con minacce verbali, 500 euro mensili da un commerciante. Arrestato in flagrante

Ha chiesto per quattro mesi di seguito 500 euro ad un commerciante come assicurazione sulla vita e contro gli "atti vandalici". Soldi assolutamente non dovuti, ma estorti puntualmente. Per questo un cinquantaquattrenne, sottoposto a sorveglianza speciale, è stato arrestato a Chivasso con l'accusa, appunto, di estorsione continuata.

Il negoziante, dopo aver pagato per quattro mesi per non subire danni, si è rivolto ai Carabinieri esasperato. Con loro si è accordato per arrestare l'estorsore e così, quando c'è stata la nuova consegna di denaro, è avvenuto l'arresto in flagrante.

Nell'ultimo episodio c'è stata la consegna di 200 euro e di un libretto d'assegno in bianco. L'arrestato era stato scarcerato il 7 febbraio scorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento