Delitto Gloria Rosboch, nuovo sopralluogo nei boschi con Roberto Obert

I carabinieri cercano la pistola che gli avrebbe consegnato Gabriele Defilippi

Roberto Obert con la maglia bianca

E' in corso oggi, mercoledì 19 mattina, un nuovo sopralluogo di carabinieri, esercito e polizia penitenziaria nei boschi del Canavese per cercare la pistola che Gabriele Defilippi avrebbe consegnato a Roberto Obert.

I due sono in carcere per l'omicidio dell'insegnante Gloria Rosboch, avvenuto a Castellamonte lo scorso 13 gennaio.

Alle ricerche dell'arma partecipa lo stesso Obert, che è stato prelevato dal carcere di Verbania.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'arma non è stata usata per compiere il delitto: Gloria Rosboch è infatti morta strangolata.

Era stata la stessa vittima, però, a raccontare, nella sua denuncia per la truffa subita nel 2014, quando le furono portati via 187mila euro, che Defilippi era in possesso di una pistola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento