Cronaca

Gli automobilisti indisciplinati pagano il rifacimento di strade e ponti

La Giunta comunale ha deciso di destinare il 65% dei proventi delle multe stradali per la sicurezza e la manutenzione delle strade. Secondo i calcoli sono oltre 21 i milioni di euro a disposizione per la viabilità

Usare i soldi delle contravvenzioni per rendere le strade cittadine più sicure: questo è quando è stato deciso dalla Giunta comunale su proposta degli assessori Gianguido Passoni (Bilancio) e Giuliana Tedesco (Polizia municipale).

Nel corso dell'anno sono stati quasi 31 i milioni di euro passati dalle tasche di automobilisti e motociclisti indisciplinati alle casse comunali attraverso il pagamento delle multe per violazione del Codice della Strada. Come stabilisce la legge, il 50% di questa quota deve essere utilizzata per migliorare la viabilità del territorio, percentuale che sale al 100% se la violazione è accertata con i sistemi elettronici a distanza.

Invece del 50%, la delibera approvata stabilisce nel 65% la quota da destinare alla viabilità stradale. Dunque, calcolatrice alla mano, saranno messi a disposizione 18 milioni di euro più i 3 milioni e 200 mila euro derivanti dalle sanzioni registrati dagli autovelox. In totale oltre 21 milioni di euro per servizi semaforici e di pianificazione e trasporto, per spese di personale e sedi della Polizia municipale, per interventi di manutenzione stradale, ponti, cavalcavia, servizi di illuminazione pubblica, trasporto disabili, progetti educativi e servizi di trasporto per le scuole, alla formazione professionale della Polizia municipale e ad altri servizi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli automobilisti indisciplinati pagano il rifacimento di strade e ponti

TorinoToday è in caricamento