menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torino, nelle case degli spacciatori spuntano oltre 40mila euro: un arrestato e un denunciato

Documenti falsificati per circolare liberamente

La mattina di sabato 20 marzo 2021, dopo una segnalazione anonima giunta in questura tramite l’applicazione Youpol, gli agenti della squadra volante e del nucleo cinofili sono intervenuti in un appartamento di via Petrella per verificare la presenza di due spacciatori italiani. I due, di 30 e 45 anni, sono stati trovati in casa con le loro fidanzate, risultate estranee ai fatti.

Durante la perquisizione, i poliziotti hanno scoperto un laboratorio per la lavorazione e il confezionamento di droghe di vario genere: una pressa meccanica artigianale con tracce di polvere bianca, un macchinario per sottovuoto professionale corredato da un rilevante quantitativo di sacchetti e infine un bilancino di precisione. All’interno di un  materasso in camera da letto si trovavabno due carte d’identità e una patente rubate sulle quali era stata applicata la fotografia del 30enne. Quest'ultimo così circolava liberamente nonostante i suoi precedenti penali e nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari.

Nella camera da letto sono stati trovati 32.500 euro in contanti, in merito al quale il proprietario non è stato in grado di fornire alcuna giustificazione. Durante la perquisizione di un secondo appartamento nella loro disponibilità, in corso San Maurizio, gli agenti hanno trovato altri 8.450 euro. I due sono stati denunciati entrambi per violazione della legge sugli stupefacenti e per ricettazione della somma di denaro, ma il 30enne è stato poi arrestato per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e denunciato per evasione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento