rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Caselle Torinese / Strada Aeroporto

Soldi negli assorbenti e negli ovetti di cioccolato: gli stratagemmi dei passeggeri

Soldi nascosti nelle scatole dei biscotti e, addirittura, all’interno degli assorbenti intimi. Opere ingegnose quelle scoperte dalla Guardia di Finanza di Torino che, unitamente ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane, negli ultimi mesi, hanno individuato, presso lo scalo “Sandro Pertini” di Caselle, una ventina di passeggeri che hanno tentato di non dichiarare valuta in contanti per oltre 600.000 euro.

La stragrande maggioranza dei fermati proveniva dal continente asiatico, quelli in partenza, invece, erano diretti verso paesi africani e dell’est Europa, Romania in particolare.

I nascondigli fantasiosi

Sui capi di abbigliamento (cinture, abiti, indumenti intimi) all’interno degli ovetti di cioccolato e perfino negli assorbenti intimi. Quest’ultimo, è lo stratagemma ideato da una trentenne Nigeriana, in partenza per Lagos, via Istanbul, alla quale i Finanzieri hanno rinvenuto migliaia di euro in banconote di diverso taglio, occultati all’interno degli assorbenti intimi ingegnosamente modificati. Fondamentale come in altri casi, il fiuto del cash dog Zeby, in servizio presso lo scalo Sabaudo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soldi negli assorbenti e negli ovetti di cioccolato: gli stratagemmi dei passeggeri

TorinoToday è in caricamento