Cronaca Rivoli

Sniffa cocaina per nasconderla alla Polizia: pusher in ospedale

Ha voluto far sparire la droga prima che arrivassero gli agenti di Polizia nel suo appartamento. Lo ha fatto sniffandola tutta, il che gli ha provocato un malore che gli è costata la corsa verso il Pronto Soccorso prima del carcere

Per nascondere la cocaina che aveva in casa l'ha sniffata prima che la Polizia facesse irruzione nell'appartamento, ma poco dopo si è sentito male ed è stato necessario trasportarlo d'urgenza all'ospedale Cto. E' successo a uno spacciatore italiano, arrestato dalla Polizia negli scorsi giorni durante una retata risultato di un'indagine condotta dal commissariato Centro e dalla Procura di Torino.

Dopo il pronto soccorso al pusher torinese è toccato il carcere, così come a un operatore della comunità di recupera "L'Isola di Aran" di Rivoli.

L'inchiesta è nata per portare alla luce quanto avviene, relativamente al traffico di stupefacenti, tra Collegno e Rivoli. Oltre ai tre arresti, le forze dell'ordine hanno eseguito cinque perquisizioni e al sequestro, nei mesi scorsi, di otto chilogrammi di sostanze stufacenti.

E' stato inoltre accertato che cliente e spacciatore si parlavano in gergo, utilizzando termini come "luci", "paletti", "centro", parole che, nel tempo, sono diventate tanto familiari agli agenti da capire senza troppi problemi quello che avrebbero fatto i malviventi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sniffa cocaina per nasconderla alla Polizia: pusher in ospedale

TorinoToday è in caricamento