Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Exilles

I Comuni dell'Alta Valle Susa uniti per il Forte di Exilles

Se ne è parlato in una riunione dei sindaci dell'Alta Valle Susa voluto da Michele Coppola, assessore regionale alla Cultura

Per il Forte di Exilles, che ha riaperto da poco (ma che chiuderà a ottobre), si prepara una task force tra i Comuni dell'Alta Valle Susa: di questo si è discusso in un incontro dei sindaci dell'Unione dei Comuni dell'Alta Valle di Susa voluto da Michele Coppola, assessore regionale alla Cultura. Tra i presenti, il sindaco di Exilles Michelangelo Castellano, quello di Oulx, Paolo de Marchis, e quello di Chiomonte, Renzo Pinard.

''È stata una riunione molto positiva e sono molto felice per la rinnovata disponibilità dei comuni a compartecipare alla futura gestione del Forte - ha affermato Coppola - è stato davvero importante essere tutti d'accordo nel considerare il Forte di Exilles un simbolo della Val Susa e lavorare per renderlo ancora più aperto, conosciuto e visitato".

Per l'assessore, il sistema dei forti difensivi sulle Alpi piemontesi è un "patrimonio del nostro territorio da sostenere e mettere a sistema. La montagna è uno dei punti di forza della nostra regione, grazie alle sue bellezze e strutture". 

Coppola ha elencato il gran numero di opportunità culturali offerti dalle montagne: "Dal Forte di Fenestrelle al Forte di Exilles, passando per la Sacra di San Michele e il Forte di Bramafam, nello spazio di pochi chilometri alcuni luoghi simbolo del Piemonte possono essere piu' valorizzati se messi in rete''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Comuni dell'Alta Valle Susa uniti per il Forte di Exilles

TorinoToday è in caricamento