rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Aurora

Insegnante trovata morta a bordo strada: non è stata un'auto pirata, c'è un indagato

Forse travolta da un animale

Silvia Crosetto, l'insegnante torinese di 44 anni trovata morta vicino alla sua auto sul passo del Ginestro - tra i Comuni di Testico, Casanova Lerrone (Savona) e Cesio (Imperia) - il 14 luglio 2018 quasi sicuramente non è stata uccisa da un'auto pirata, come invece apparso in un primo tempo.

La procura di Imperia (pm Enrico Cinnella Della Porta) ha iscritto nel registro degli indagati una persona con l'accusa di omicidio colposo. Non si tratterebbe, però, di un automobilista. Sarebbe quindi stato un incidente di altro tipo.

Tra le ipotesi alternative all'incidente stradale c'era quella che la donna potesse essere stata travolta da un animale (un toro o un cavallo) lasciato libero dal proprietario. Al momento, però, non ci sono conferme neanche su questa ipotesi.

Silvia Crosetto abitava nel quartiere Aurora e insegnava all'istituto Pininfarina di Moncalieri. Era andata in Liguria a trovare la madre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegnante trovata morta a bordo strada: non è stata un'auto pirata, c'è un indagato

TorinoToday è in caricamento