Chianocco: 48enne spara all'ex moglie e poi si toglie la vita

L'uomo, Silvano Combetto, ha atteso l'ex moglie fuori da una bocciofila e le ha sparata al petto. Poi si è tolto la vita. La donna, trasportata al Cto, è stata giudicata fuori pericolo

Tragedia familiare a Chianocco, per la precisione nella frazione di Pavaglione. Un uomo di 48 anni, silvano Combetto, si è tolto la vita dopo aver fatto fuoco contro l'ex moglie. Il Combetto è morto subito dopo l'arrivo in ospedale, mentre la donna, trasporta al Cto, se l'è cavata ed è stata giudicata fuori pericolo. Il proiettile infatti l'ha colpita all'altezza della spalla, fuoriuscendo dalla schiena.

LA DINAMICA
- Secondo quanto accertato Combetto, imprenditore edile, ha atteso la donna fuori dalla bocciofila di Chianocco. L'uomo ha sparato, colpendo la donna la donna. Subito dopo ha rivolto la beretta calibro 34 contro di sè e si è tolto la vita. La scena è avvenuta davanti all'attuale convivente della donna.

IL MOVENTE - A quanto si è appreso a scatenare la furia del Combetto sarebbe stata la decisione della donna, da cui era separato da qualche tempo, di andare a vivere a Torino. Al momento gli inquirenti stanno cercando di capire dove il Combetto si sia procurato la pistola, non essendo la stessa di sua proprietà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento