rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Allarme siccità, in 13 comuni del Torinese l'acqua arriva con le autobotti

E altri 40 sono in pre-emergenza

Sono 50 i comuni piemontesi dove, a causa della siccità, l'acqua viene rifornita con le autobotti. Tredici, dei 290 serviti da Smat, solo nel Torinese - tra cui Sparone, Caprie e Val della Torre - e altri 40 sono in stato di pre-emergenza. Sono essenzialmente i centri montani a preoccupare - Sestriere, Bardonecchia, Chiomonte, Pragelato, Pinerolo - dove le fonti sono le prime a risentire dei cambiamenti climatici. L'allarme però esiste anche a quote più basse.

Le temperature sono alte e non piove da 45 giorni, nè tantomeno sono previste precipitazioni importanti nei prossimi giorni: una situazione particolare e sicuramente una delle sequenze più lunghe dal 1900 ad oggi vista la caratteristica piovosità di settembre e ottobre.

"Dall’inizio dell’anno – spiegano gli esperti dell’Arpa –  le portate medie mensili sono state sempre inferiori ai valori medi mensili di riferimento storico (1996-2016). In particolare, nei mesi di maggio – giugno e luglio si è osservato un deficit superiore al 40%, cifra che ad agosto è scesa al 30% per cento mentre a settembre è risalita nuovamente al 40%". Nel mese di settembre, sull’intero bacino idrografico del Po alla confluenza con il Ticino sono stati rilevati circa 50 mm di pioggia, cui corrisponde un deficit pluviometrico di circa il 30%.

E oltre alla mancanza d'acqua per uso domestico, la siccità preoccupa anche per l'irrigazione delle coltivazioni. Senza contare l'emergenza incendi nei boschi. In tutta la Regione dal 10 ottobre ad oggi si contano 25 interventi di spegnimento ed è stato lanciato l'allarme di massima pericolosità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme siccità, in 13 comuni del Torinese l'acqua arriva con le autobotti

TorinoToday è in caricamento