Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Finta aggressione all'autista del pm, "episodio grave e sconcertante"

Il sindacato di Polizia: “Accogliamo con sconcerto ed un senso di amarezza l’iscrizione nel registro degli indagati dell’ex autista del pm Antonio Rinaudo per aver inventato l’aggressione subita da militanti No Tav"

L'autista del pm Antonio Rinaudo è stato denunciato per simulazione di reato in seguito alle indagini della Procura. Lo stesso aveva denunciato l'11 aprile di essere stato aggredito sotto casa per mano di tre persone incappucciate, probabilmente alcuni antagonisti appartenenti al movimento No Tav.

La notizia è stata accolta con sconcerto e amarezza dal Siap, il sindacato della Polizia di Stato. "Qualora ciò corrispondesse a verità lo giudichiamo offensivo nei confronti delle numerose decine di veri feriti subiti dalle forze di Polizia in questi di opposizione violenta alla realizzazione della linea Tav - ha dichiarato Pietro Di Lorenzo, segretario generale provinciale -. La situazione è già di per sé delicata e pericolosa. Non sentiamo davvero il bisogno di colpi d’ingegno di chi, a vario titolo, gioca con il fuoco".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finta aggressione all'autista del pm, "episodio grave e sconcertante"

TorinoToday è in caricamento