menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina dal Venezuela spacciata a Porta Palazzo: 28 arresti

La Squadra Mobile di Torino ha sgominato un traffico di droga dal Venezuela. Sono state arrestate 28 persone e sequestrati 25 chili di cocaina

La Squadra Mobile ha sgominato un traffico di stupefacenti che ruotava attorno al mercato di Porta Palazzo. Nel corso dell'operazione denominata "Pequeno" sono state arrestate 28 persone e sequestrati 25 chilogrammi di cocaina, dal valore complessivo di due milioni di euro.

L'ultima a finire in manette è stata Gbane Fati, soprannominata "Cherry", nata in Costa d'Avorio nel 1973 e residente nel comune di Caselle Torinese. Secondo gli inquirenti era la referente a Torino di diversi africani operanti nel commercio di cocaina proveniente dal Sud America e in particolare dal Venezuela.

Secondo quanto accertato ascoltando alcune conversazioni telefoniche tra i corrieri, in Nigeria alcuni stregoni benedicevano la cocaina prima di essere mandata in Italia. Ma non è l'unica curiosità: nella rete della Polizia sono finiti falsi manager che viaggiavano sullo stesso treno con valigie identiche e fingevano di non conoscersi e anche un sedicente imprenditore che sosteneva di dover proporre filtri per auto, in realtà imbevuti di cocaina. L'ultimo arresto che ha chiuso il cerchio.

L'operazione è stata condotta dalla Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Torino e coordinata dal Sostituto Procuratore Alessandro Sutera Sardo. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Cherry è stata emessa dal Gip Francesca Christillin.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento