Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Barriera di Milano / Via Aosta

Via Aosta e via Foggia: liberati tre palazzi occupati abusivamente

Nel corso di un'operazione iniziata questa mattina all'alba le forze dell'ordine hanno sgomberato due edifici in via Foggia e uno in via Aosta, tra le circoscrizioni 6 e 7

Ciò che i cittadini chiedevano da tempo si è trasformato in realtà questa mattina. La polizia e i carabinieri, con un’azione congiunta e mirata, hanno sgomberato tre edifici in via Foggia e in via Aosta, all’interno dei quartieri Dora Vanchiglia e Barriera di Milano. I tre palazzi erano occupati abusivamente da oltre un anno da attivisti appartenenti con tutta probabilità all'area anarco-insurrezionalista. Con i giovani dei centri sociali abitavano anche alcuni immigrati.

Le operazioni di sgombero sono iniziate all’alba, tra la felicità dei residenti che si sono affacciati per applaudire il lavoro delle forze dell’ordine. Ma andiamo con ordine.

Gli agenti della polizia hanno liberato le palazzine di via Foggia bloccando strada e marciapiedi per tutta la mattinata tra corso Verona e via Modena. Una delle due palazzine, quella presente al civico 17, apparteneva a privati. Poi l’arrivo degli squatter la trasformò in casa per alcune famiglie di sfrattati.

Diversa, invece, la situazione dell’ex fabbrica Aspira presente al civico 28. L'ex Aspira chiusa al pubblico per cinque anni, avrebbe dovuto essere demolita per ospitare in un secondo tempo una serie di loft residenziali a cura di un gruppo di privati. Un intervento atteso per la fine del 2011 e rimasto tale solo sulla carta.

In via Aosta, nei pressi di corso Novara, i carabinieri e la polizia municipale hanno partecipato allo sgombero di un’altra palazzina. Nel corso dell’esecuzione dei provvedimenti di sequestro, disposti dall’autorità giudiziaria, gli agenti hanno indagato a piede libero per i reati di invasione di terreni ed edifici e danneggiamento aggravato ben tredici persone, nove cittadini italiani, due cittadini francesi, un cittadino indiano e un cittadino tunisino.

Soddisfatte le circoscrizioni Sei e Sette. “Attendevamo con ansia questo provvedimenti” ha dichiarato la presidente della Sei Nadia Conticelli. “Finalmente un segnale chiaro a quegli anarchici che, rubando case addirittura di proprietà privata, pensavano di poter spadroneggiare su Borgo Aurora e Barriera di Milano” hanno aggiunto i consiglieri di Fratelli d’Italia in circoscrizione Sette e Comune di Torino Patrizia Alessi e Maurizio Marrone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Aosta e via Foggia: liberati tre palazzi occupati abusivamente

TorinoToday è in caricamento