"Sgomberemo il Gabrio", poi arriva la retromarcia sull'ex scuola di via Pezzani

L’assessore al Patrimonio Sergio Rolando ha spiegato come la Città abbia, al momento, altre urgenze: l'ex Moi e via Germagnano

Immagine di repertorio

Tiene banco a Palazzo Civico il caso dell’occupazione abusiva degli spazi dell’ex scuola Pezzani di via Millio, dove da quasi quattro anni risiedono gli attivisti del Gabrio.

L’assessore comunale al Patrimonio Sergio Rolando, in risposta ad una interpellanza presentata dal capogruppo di Direzione Italia, Roberto Rosso, ha prima parlato di un possibile sgombero della struttura e poi, dopo un paio d’ore, fatto marcia indietro.

L'amministrazione comunale – ha precisato Rolando -, ha risorse necessariamente limitate e, come più volte chiarito, intende concentrarsi su alcune priorità come l'ex Moi e via Germagnano”.

“Nella situazione attuale - ha precisato l'assessore dopo la sua risposta in aula - non sono previsti interventi nell'immobile oggetto dell'interpellanza”. Rolando ha quindi precisato che la risposta data durante il consiglio comunale "rappresenta necessariamente un sunto dei fatti e corre l'obbligo di precisare che l'amministrazione ha preso atto dell'iter avviato nel 2013 dalla giunta precedente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Sbanda con l'auto e finisce contro il guardrail: morta una donna

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Moto trovata in un fosso a bordo strada: centauro morto nonostante i soccorsi

  • Perde il controllo dell'auto che invade la corsia opposta: scontro frontale, ragazzo grave in ospedale

  • Abbandona un sacco lungo la strada: “pizzicato” dalle telecamere e sanzionato dai vigili

Torna su
TorinoToday è in caricamento